Foreign Driving Licences

Patenti di guida straniere

Se si è titolari di una patente di guida internazionale non è possibile usufruire delle ammende con importo fisso comunemente offerte dalla polizia per eccesso di velocità o per altre infrazioni. Questo perché la polizia non può apporre annotazioni per infrazioni sulle patenti straniere e perciò il contravventore sarà giudicato direttamente da un tribunale.

Se il contravventore viene citato in giudizio, e si dichiara colpevole o viene condannato dopo il processo, il numero dei punti di penalizzazione imposto dal tribunale verrà archiviato sulla sua scheda personale presso la DVLA (Driver Vehicle Licensing Authority, Ente britannico della motorizzazione). Questi punti entreranno a far parte del cosiddetto “accumulo di penalizzazioni” e, nel caso in cui la patente di guida venga successivamente convertita nella patente di guida del Regno Unito, tali punti verranno indicati sulla nuova licenza.

 

Conducenti con patenti UE

Se si è titolari di una patente rilasciata da un Paese UE, e si è residenti nel Regno Unito, la patente di guida UE, purché in corso di validità, permette di condurre veicoli in questo Paese. Nel Regno Unito, si possono condurre veicoli fino al raggiungimento dei 70 anni di età o per 3 anni dopo aver ottenuto la residenza in tale Paese, in base al periodo più lungo applicabile. Tuttavia, mentre si conducono veicoli con la propria patente UE, si deve sottostare agli stessi requisiti in tema di salute e idoneità fisica del conducente richiesti ai titolari delle patenti di guida del Regno Unito.

È possibile convertire la propria patente di guida UE in una patente di guida completa del Regno Unito. Tuttavia, la patente di guida completa può essere rilasciata solo se si risiede stabilmente nel Regno Unito; per questa ragione, è necessario vivere stabilmente e avere legami professionali o personali in questo Paese.

Gli autisti di professione dei Paesi UE devono registrarsi presso la DVLA entro 12 mesi dall’ottenimento della residenza.

Conducenti residenti nei Paesi designati (non UE) e a Gibilterra

Se si proviene da Australia, Cipro, Kenya, Isole Vergini Britanniche, Svizzera, Nuova Zelanda, Hong Kong, Sud Africa, Giappone, Barbados, Singapore, Malta, Gibilterra, Zimbabwe e Canada, e si è titolari di una patente di guida completa rilasciata dalle autorità di questi Paesi, è possibile grazie ad essa condurre veicoli nel Regno Unito per un 1 anno. Trascorso tale periodo, è possibile convertire la propria licenza di guida in una patente di guida completa del Regno Unito per auto, motocicli o ciclomotori.

 

Conducenti residenti in Irlanda del Nord

È possibile in genere convertire la propria patente di guida completa per auto, motocicli o ciclomotori, in una patente di guida completa del Regno Unito, oppure si può continuare a utilizzare la propria patente di guida dell’Irlanda del Nord fino alla scadenza naturale.

Conducenti residenti in altri Paesi

Se non si è titolari di una patente di guida emessa da un Paese UE o da uno dei Paesi designati (sopra elencati) non è possibile convertire la propria licenza di guida in una patente di guida completa del Regno Unito. È tuttavia possibile condurre veicoli nel Regno Unito per un periodo massimo di 1 anno utilizzando la propria patente di guida completa, o la patente di guida internazionale. Trascorso tale periodo, si dovrà fare domanda per ottenere una patente di guida temporanea del Regno Unito, e rispettarne le condizioni. Se non si osserva questa procedura si può essere accusati di guidare come se si fosse privi della patente ed è possibile che per questa ragione la copertura assicurativa non sia più valida.

 

Sospensione della patente di guida per i conducenti stranieri

Se la patente di guida è stata sospesa da un tribunale dell’Inghilterra o del Galles, non sarà possibile condurre veicoli nel Regno Unito fino alla scadenza di tale sospensione. Se si continuano a condurre veicoli si commette il reato di guida in stato di sospensione della patente, passibile di arresto fino a 6 mesi.

Tuttavia, sarà possibile condurre veicoli con una patente di guida internazionale valida o con una licenza di guida emessa fuori dal Regno Unito in quanto la sospensione della patente impedisce la conduzione di veicoli solo in questo Paese. Questo vale solo se le leggi del proprio Paese di residenza non stabiliscono il contrario. Prima di condurre veicoli, occorre quindi verificare la situazione presso le autorità del proprio Paese di residenza. Per esempio, vi sono alcuni Paesi (come la Germania) che possono estendere la sospensione della patente di guida nel Regno Unito anche al Paese di residenza del contravventore. È pertanto indispensabile chiarire la propria posizione per evitare l’accusa di guida in stato di sospensione della patente.